.
Annunci online

Eccomi, ancora.
post pubblicato in Diario, il 18 febbraio 2014


Io sempre io. Abbiate pazienza. Poi smetto.

http://madameann.tumblr.com/



permalink | inviato da eretika il 18/2/2014 alle 10:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
E' uno strano tornare - senza andare via
post pubblicato in Diario, il 17 febbraio 2014


E' strano tornare qui, dopo tanti mesi,
come fossero passati secoli,
e accorgersi che molte cose non cambiano mai,
di me, intendo, del mio modo di essere,
di pensare, e soprattutto di sentire.
Cambio opionione, evolvo ed imparo a gestire
quelle che sono le mie problematiche,
o almeno ci provo,
ma di fatto, si torna sempre all'origine,
prima o poi.
Il viaggio non si interrompe mai,
e quando torni in un luogo che ha visto protagoniste
vicende talvolta dimenticate, ti sembra di incontrare
un'altra Te, una persona che avevi scordato,
messo da parte, che è sempre lei però,
nei tuoi ricordi un pò sbiaditi,
ha i tuoi stessi occhi, ma piangono molto meno,
alle volte poche lacrime, di quelle che ti si appicciccano
sulle ciglia e non puliscono nemmeno l'occhio
come dovrebbero.
Vorresti un pò riprenderla, quell'anima bambina,
un pò ingenua, l'infelicità non cambia,
la paura cresce, e poi ci sono suoni dell'anima
che nessuno può udire, che vengo qui a scrivere,
per ricordarli, per dargli un senso, ammesso che abbiano un senso.
Tante cose cambiano e niente cambia sul serio,
cambia il nostro sguardo,
un pò meno fantasia
un pò più disillusione,
e il terrore di essere invecchiata
tutto un colpo,
senza rendermene conto.

Ma sono sempre io, ho molti nomi,
ora mi faccio chiamare Madame,
scrivo su una pagina che si chiama Locanda Almayer,
vivo di verità e menzogne letterarie ben costruite,
mi piace inventare storie,
e mi piace pensare che qualcosa di nuovo
di bello, di sconvolgente, un fuori programma,
accadrà.



permalink | inviato da eretika il 17/2/2014 alle 18:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Perchè
post pubblicato in Diario, il 27 luglio 2013


Perchè?
PErchè hai fatto questo a me?
Perchè sei tornato, cazzo ma perchè??!!!
Io non merito un pò di felicità?
E perchè anche se passano mesi o anni
io continuo a volerti?



permalink | inviato da eretika il 27/7/2013 alle 20:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Tata
post pubblicato in Diario, il 18 maggio 2013


C'è una musica che ti culla, lo sguardo dell'uomo che amo, su di te.
C'è la luce del mattino, tra un gioco e l'altro, il sorriso, il primo dentino,
c'è la paura di non farcela a tenerti su da solo,
la scoperta di un mondo fantastico, pieno di novità.
La promessa di amore e felicità.
C'è la chioma bionda di una donna, e tu non sai che quella donna
potevo essere io.
Non sai, mentre il carillon dondola sul tuo cuscino,
chi sono...e quanto ti amo, anche se tu, proprio tu,
me l'hai portato via per sempre.
Sono qui e penso a te, così piccolo così fragile,
e ti chiedo perdono, anche se non dovrei essere io a farlo.
Ti chiedo perdono per i nostri sbagli,
i nostri peccati, gli egoismi di tutti.
Ti chiedo di non odiarmi se avrei voluto che non nascessi,
se ancora adesso piango
senza sapere perchè,
o....per chi...se provo più pena per te
o per me, o per lei, che vive nella menzogna.
Non lo so...so solo che non posso turbare il tuo sogno,
e così mi nascondo tra le tue stelline
e spero tu sia felice
da lontano.
E se mai un giorno dovessimo conoscerci
spero capirai che il mio amore è grande,
non è stato facile rinunciarvi.
Se ti va, chiamami Tata.





permalink | inviato da eretika il 18/5/2013 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Piccolo amore
post pubblicato in Diario, il 18 maggio 2013


Ho pianto pensando a te, che neanche conosco. Ho pianto e nella testa avevo i tuoi perché. Mi sono sentita piccola al tuo cospetto, con l'istinto violento di fuggire via, dove tu non possa trovarmi e chiedermi chi sono. Sei un sogno che non m'appartiene, e ferirti, se pur da lontano, mi è intollerabile.



permalink | inviato da eretika il 18/5/2013 alle 21:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Pedro Salinas
post pubblicato in Diario, il 30 aprile 2013


Il modo tuo d’amare è lasciare che io t’ami.
Il sì con cui ti abbandoni è il silenzio. I tuoi baci sanno offrirmi le labbra
perché io le baci. Mai parole, abbracci mi diranno che sei esistita
che mi hai amato: mai. Me lo dicono fogli bianchi, mappe, telefoni, presagi;
tu, no.
E sto abbracciato a te senza chiederti nulla, per timore
che non sia vero che tu vivi e mi ami.
E sto abbracciato a te
senza guardare e senza toccarti.
Perché non debba mai scoprire con domande o carezze
l’immensa solitudine d’essere solo ad amarti.

Pedro Salinas



permalink | inviato da eretika il 30/4/2013 alle 10:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Ricomincio da te, anche se non esisti
post pubblicato in Diario, il 25 aprile 2013


Qualunque inferno tu stia vivendo, mantieni salda la speranza, figlia mia.
Qualunque destino ti verrà a cercare, mentre dormi e sogni un padre che non c'è, io sarò con te, e ti proteggerò con tutte le mie forze. Sarò nel vento, nel mare, quel mare che ti ha portato qui, ignoto grembo dalle profondità oscure.
Figlia della vita, prima che del mio seno. Figlia, dolce sospiro, fuoco che accende l'anima, sono con te...sono sempre con te, ovunque andrai, nei tuoi passi e nei tuoi errori, nelle scelte di cui ti pentirai e in quelle di cui sarai sicura, io vivrò.
E vivremo quello che ci è stato rubato.
Figlia del mare, figlia di quell'antico desiderio, sangue del mio spirito.



permalink | inviato da eretika il 25/4/2013 alle 8:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Essere felice: come si fa?
post pubblicato in Diario, il 16 febbraio 2013


Io vorrei essere felice ma non so come si fa. Non me l'hanno insegnato. Mi hanno lasciato a metà strada, tra la speranza e la volontà, mi hanno detto che dipendeva da me, così quando tutto mi è crollato addosso ho pensato: cacchio, sono inutile. E' colpa mia. Poi mi hanno detto che era il destino. E allora mi sono presa il poco che riusciva a donarmi. Ma non basta, l'anima è un'entità troppo grande per contenere granelli di sabbia. Scivola il tempo e sembra quasi lo faccia apposta, ti mostra sempre le cose che non sei riuscito a costruire, a mantenere.
Ho lasciato andare tutto, perfino me stessa. Senza chiedere nulla, senza difese.
Vivo nell'instabilità degli umori marini, spesso alla deriva.
La marea mi coprirà, ed io sarò libera.
Non cambierò. Resterò qui. Con tutta la forza che non ho.



permalink | inviato da eretika il 16/2/2013 alle 14:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Fino a quando?
post pubblicato in Diario, il 9 febbraio 2013


Fino a quando ti accorgerai che non basta, che non ce la fai, che hai bisogno di attingere al mio amore come ad una fonte d'energia inesauribile. Fino a quando le vene non pulseranno fino a farti male, schiave di un idea che macina dentro sangue e desiderio, e mescola nelle viscere il segreto di un respiro.
Fino a quando non ti sentirai solo, vuoto e inutile, incastrato nell'ennesima recita quotidiana, o di una sentenza senz'appello, e vagando in strada non finirai qui, sulla soglia, a chiederti come ci sei arrivato, perchè proprio qui, perchè proprio tra le mie braccia.
Fino a quando il cuore non griderà la verità che nascondi, rubandoti l'indecenza dal viso, fino ad allora riuscirai a farne a meno, riuscirai a dimenticare, a camminare senza voltarti indietro, a fingere di essere quello che non sei.



permalink | inviato da eretika il 9/2/2013 alle 15:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Ci sono
post pubblicato in Diario, il 20 gennaio 2013


Ci sono, ci sono sempre, anche quando non dovrei.
Ci sono nel tuo altrove, negli spazi intermedi, mentre posi i piatti nel lavandino.
Ci sono e non te ne accorgi, mistero di un sorriso, resto dietro, a guardarti. Mi soffermo sui movimenti del corpo, sul modo in cui muovi le mani.
Ci sono e mi fingo assente. Gioco perverso di cui siamo gli unici protagonisti, in questa ennesima notte senza luna.



permalink | inviato da eretika il 20/1/2013 alle 14:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Merda merda merda
post pubblicato in Diario, il 15 gennaio 2013


Ma perchè ci casco sempre?  
Non  sono ancora capace di difendermi
e finisco sempre per arrovellarmi
inutilmente, alla ricerca di un senso,
di una motivazione, tento di fare la cosa giusta
e mi ritrovo a rimpiangere i pochi momenti felici,
rubati alla quotidianeità.
Un attimo di gioia e mille di dolore, sofferenza,
sensi di colpa come se piovessero,
e gli altri, sì gli altri, che se ne fottono,
che vanno avanti, che mi passano addosso
come caterpillar senza pensarci,
banalissime situazioni che potrei evitare
tranquillamente
e invece no, ci voglio credere, seconde possibilità
a gente che non merita un cazzo,
se non la mia rabbia.
Non sono capace, non lo so fare!
Non so fregarmene di chi amo.
E se lo amo, lo amo sempre, qualunque cazzata commetta,
ma amo sempre solo io, amo per due, amo quando non dovrei,
e tutti pronti a sprecarsi in mille inutili complimenti
mentre scende la sera e mi addormento sola,
con le lacrime amare di chi vorrebbe gridare
ma gridare forte: VAFFANCULO PEZZO DI MERDA!
Questa è l'ultima volta che mi freghi
l'ultima volta che ci casco...
e invece ci cascherò di nuovo
perchè sono stupida
e ti voglio bene.



permalink | inviato da eretika il 15/1/2013 alle 22:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Coerenza
post pubblicato in Diario, il 8 gennaio 2013


Coerenza non vuol dire avere sempre le stesse idee.
Significa che parole e comportamento convergono, in quanto si
fa quello in cui si crede.
E' coerente chi cambia e ammette il cambiamento, nella giusta misura in cui accetta quello altrui.
E' coerente chi dice la verità o tenta di farlo, davanti allo specchio,
ancor prima di giurarlo a qualcun'altro.
Chi non vende certezze ma prova a fare del suo meglio, prendendo atto dei propri, possibili, errori, senza drammi, perchè la natura umana non è sempre logica, talvolta è irragionevole, incongruente, ma poi ne prende coscienza, e con onestà, ne affronta le conseguenze.



permalink | inviato da eretika il 8/1/2013 alle 13:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
La poesia ci salverà
post pubblicato in Diario, il 31 dicembre 2012


Desideravo vederti:
desidero la fantasia dei tuoi capelli
a inaugurare grida
di libertà in ore troppo lente; la rivolta
dei tuoi polsi terrestri
che muovono inizi di bandiere,
e accusano l’indugio, la disperazione
cauta, il tempo.
Mi occorre l’urlo d’uno sguardo
ed oltre la violenza del tuo esistere
io esigo il gesto d’un tuo riso.


Giorgio Manganelli



permalink | inviato da eretika il 31/12/2012 alle 17:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
21 dicembre 2012
post pubblicato in Diario, il 21 dicembre 2012


Il mondo finisce ogni volta che la violenza, l'odio, l'indifferenza, risorgono, e circolano, come virus pronti a colpire, un pò ovunque.
Il mondo finisce quando l'anima muore di stenti nei falsi miti, nei sogni traditi.
Quando anche accanto agli amici ci sentiamo soli.
Quando il dolore non ha lacrime e viene deriso o giudicato.
Finisce quando un bambino viene violentato, abbandonato, quando la natura deve difendersi dall'incuria dell'uomo, o il bene resta all'ombra, offuscato dal peggio che l'umanità è in grado di concepire.



permalink | inviato da eretika il 21/12/2012 alle 20:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Vi consiglio un ebook...il mio...
post pubblicato in Diario, il 14 dicembre 2012


http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=911681

Anime del mare è un libro di poesia, ma non solo.
E' una riflessione personale sull'intimità, l'amore, la vita,
e le sue sfumature, attraverso gli occhi del mare, sfondo impagabile
delle mie emozioni.

Vi segnalo la possibilità di scaricare il libro in formato ebook
a soli 2,49...

Se vi fa piacere, potrete entrare a far parte anche voi dello strano, fantastico
mondo di Madame :)



permalink | inviato da eretika il 14/12/2012 alle 14:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Morbida Carezza
post pubblicato in Diario, il 14 dicembre 2012


Sogno di te, morbida carezza oscura. Sogno e non temo tempesta, nè onde violente, che nel buio trascinano via i nostri respiri, dentro, giù, perpetuo desiderio che ti rende mio, qui, oltre ogni paura. Sublime tentazione mi spoglia, e trasforma il tuo cuore nel faro che mi conduce, infine, a casa.




permalink | inviato da eretika il 14/12/2012 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Tu ed io
post pubblicato in Diario, il 13 novembre 2012


Ancora noi.
Non faccio che pensare a te, alle tue mani,
che non riuscivo a tenere ferme nemmeno con il valium,
alla deriva del desiderio, dove siamo sbarcati un pomeriggio,
incuranti di tutto e tutti, agli occhi e al respiro, il tuo,
che sento parte della mia gabbia toracica
quasi come se mi avessi praticato un massaggio cardiaco.
Mi hai portato in vita, e ora non posso staccare
i miei occhi dai tuoi,
li immergo senza rendermene conto,
sono schiava delle tue parole,
di quei sussurri per un attimo adagiati
sulle tue labbra morbide, succose, proibite,
come il frutto della passione.
E sei bello, bello, dio!
Sei bello da morire nella tua imperfezione,
così enigmatico nello sguardo e nei pensieri,
così assorto mentre soffermi lo sguardo sul mio corpo,
come se vi fosse nulla al mondo
di più prezioso
a parte me, te, quell'istante tanto immaginato
sognato, e perduto....volato via, troppo in fretta.
Non sai quanto di te è rimasto dentro me,
adesso, non so cosa farne, non so dove collocare
tutto questo fuoco
che mi brucia, mi ammalia,
questo vento del deserto che soffia forte
e porta via la ragione  e il buon senso.
Amore, non sei amore, non so cosa sei,
ma sei tutto quello che voglio tra le braccia,
su di me, la notte,
fai sparire tutto il mondo
e torna, con le tue mani impudiche,
il tuo sguardo pericoloso
la tua bellissima bocca
ultima e perversa
indecente e pura.



permalink | inviato da eretika il 13/11/2012 alle 22:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Grande
post pubblicato in Diario, il 1 novembre 2012


Grandi amori. Grandi dolori. Grande, tutto troppo grande, dentro me. Sono così, prendere o lasciare. Intensamente viscerale, incredibilmente lontana - a volte gelida - sbuffo di tempesta sul mare, quando al sole occhi ciechi alla bellezza, non vedono, e pretendono di conoscermi.
Grande - a volte incontenibile. Un'esplosione di silenzio.
L'intreccio di destini, languidi, perversi. Dolcissimi legami, buche nella sabbia che contengono ricordi, tutti lì, a due passi dall'eternità.



permalink | inviato da eretika il 1/11/2012 alle 16:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Perdersi
post pubblicato in Diario, il 17 ottobre 2012


E' un niente, perdersi, a questo mondo.
Perdersi guardando l'orizzonte,
perdersi attraversando la strada.
Perdersi cercando quello spiraglio di luce,
fuggito troppo in fretta.
E' un niente, che assale, travolge. Trasforma.
Luce di un sogno d'ombra e sale,
occhi chiusi ad aspettare l'alba.
Sentire, sentire ancora, l'eterna voce dentro l'anima,
come un altro corpo, che ti possiede e s'allontana.



permalink | inviato da eretika il 17/10/2012 alle 13:32 | Versione per la stampa
Scappa
post pubblicato in Diario, il 11 ottobre 2012


Scappa, fallo ti prego. Scappa lontano, via da me, da noi, da quel che resta, se resta, dei nostri baci. Scappa, chiudi quella stramaledetta porta, taglia il filo invisibile che ci lega e travalica qualunque distanza. Fallo, prima che sia troppo tardi, prima che la tua mano cerchi le tracce di un amore imperfetto sul mio corpo, prima che il sole esploda di ricordi e fantasie, o che quegli aquiloni azzurri riprendano a volare, ferendoti il viso...prima che il nostro caffè ci resti in gola con un retrogusto amaro di menzogna e nostalgia.




permalink | inviato da eretika il 11/10/2012 alle 18:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio       
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv